Le criptovalute come opportunità competitiva nel settore commerciale e dei servizi

Buongiorno a tutti.

Mi sono deciso a scrivere delle riflessioni sull’esistenza delle criptovalute e sulla loro validità dal punto di vista commerciale.

Da qualche anno si parla di criptovalute ovverosia valute digitali create grazie alla visione lungimirante di un informatico che si è rivelato al mondo sotto il nome di Satoshi Nakamoto e che ha perfezionato ed implementato una tecnologia già esistente, la crittografia, creando un sistema di creazione di algoritmi, in un sistema decentralizzato peer-to-peer per “risolvere un problema” di trasferimento di valore da un soggetto all’altro: il Bitcoin

Il concetto più idoneo a comprendere questo nuovo paradigma di valore è che un algoritmo viene generalmente descritto come “procedimento di risoluzione di un problema” (Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Algoritmo )

Partendo con questo concetto negli ultimi anni si è sempre più definito questo nuovo metodo di misurazione di un valore, digitale, che potesse favorire lo scambio tra soggetti, in qualsiasi forma si potesse immaginare, siano quindi persone, enti, organizzazioni, società, onlus, eccetera, che avessero necessità di scambiare un valore condiviso e riconoscibile per entrambe le parti in una relazione peer-to-peer, punto a punto.

Bitcoin è stata una vera rivoluzione in questo senso ed ha aperto una autostrada a progetti diversi e ad altre critovalute che hanno avuto il loro successo solo negli ultimi due anni dove il mercato finanziario e bancario, storicamente depositario dello scambio di valore nei modi e negli strumenti finanziari e bancari conosciuti nel mondo.

In particolare Bitcoin, insieme a Ethereum e Ripple, si è passata da una fase embrionale di un nuovo sistema digitale di scambio ad un vero e proprio asset finanziario quotato al CBOT analogamente ad una commodity(merce).

Un’evoluzione che porterà sicuramente grandi cambiamenti, siano essi tecnologici ma anche di servizi ma ancor di più sociali e filosofici del concetto di valore che finora abbiamo concepito.

Qualche anno fa Don Tapscott è stato molto chiaro nell’esporre il suo punto di vista che può aiutare ognuno di Voi a comprendere meglio il cambiamento epocale in atto: https://www.ted.com/talks/don_tapscott_how_the_blockchain_is_changing_money_and_business?language=it

Fatte queste doverose premesse quale può essere il valore di una moneta digitale nel settore commerciale e nel settore dei servizi?

E’ evidente che il mondo, nelle sue molteplici attività, è sempre più connesso e la rete, ed ora la blockchain, saranno i motori delle comunicazioni e dell’economia mondiale.

Ora si tratta di comprendere le potenzialità di uno strumento, potentissimo e fruibile, come le criptovalute in un contesto locale, nazionale ed internazionale che valore aggiunto possa esprimere.

Ci sono già servizi fruibili di grande valore e affidabilità in grado di cambiare la prospettiva e, probabilmente, anche i risultati economici di molte attività, siano esse commerciali che nel settore dei servizi.

Se Ti interessa chiedimi come a: valerio.rossi@braveconsulting.net

Grazie dell’attenzione.

Valerio Rossi, digital evangelist e strategic marketing planner

21 febbraio 2019

Autore: valerio

Valerio Rossi è il responsabile relazioni di Brave Consulting. Lavoro in contatto con alcuni professionisti specializzati nel settore del web advertising, finanziario, immobiliare e industriale. Con oltre trent'anni di esperienza professionale nel settore bancario, finanziario, immobiliare e dei servizi web per proporsi in modo serio, ben organizzato, e soprattutto fornisco al cliente la massima efficienza. Ogni soluzione presentata è studiata nella sua singolarità dal nostro team per conto del cliente ed è valutata in ogni aspetto in modo che l’esecuzione delle procedure porti ad un esito favorevole. Il servizio alla clientela abbia per noi un significato particolare è comprovato dal fatto che i partner di Brave Consulting sono professionisti qualificati che si occupano quotidianamente di tutte le attività, assumendo la piena responsabilità per tutte le operazioni eseguite.